Peekaboo: reinventare le partnership tra startup e aziende

Pubblicato il giovedì, 27 febbraio 2020

“L'innovazione è la capacità di creare un impatto positivo per l'umanità, attraverso la creazione e la crescita di nuovi modelli di business che possano contribuire al miglioramento dell'ambiente e della società”

– Paolo Napolitano, CEO e co-fondatore di Peekaboo

Una Disneyland per le startup

Peekaboo è nata nel 2015 in un campus universitario dove Paolo Napolitano stava realizzando un'altra startup. Dopo avere ricevuto richiesta di consigli da parte di molti studenti su come dare ordine alle loro idee, Napolitano decise di insistere per diffondere una cultura imprenditoriale tra i giovani. Così è nata Peekaboo. Napolitano spiega: “La nostra missione è diventata quella di ‘illuminare le idee’, creando una comunità di talenti composta da fondatori di startup, sviluppatori, designer, esperti di marketing e responsabili dell'innovazione che lavorano insieme per creare startup sostenibili sul mercato”. E aggiunge: “Allo stesso tempo, eravamo anche in contatto con aziende che ci chiedevano di supportarle nei loro processi di innovazione per lanciare nuovi modelli di business”.

Peekaboo è definita dai suoi creatori come una Disneyland per le startup: una comunità di innovatori creata dagli innovatori. L'azienda supporta le persone con le competenze digitali necessarie per trasformare le proprie idee in startup validate attraverso una pre-accelerazione di tre mesi. Questo è il Lean Startup Program, attualmente disponibile a Roma e Milano. In meno di cinque anni, questo programma ha contribuito alla crescita di oltre 50 startup in diverse aree di attività (mobile payment, prototipazione rapida, Virtual Reality, e-health, ecc.) aiutandole non solo a trovare nuove partnership, ma anche sostenendole nello sviluppo del Minimum Viable Product (MVP).

Nel corso degli anni, l'azienda è rimasta fedele al metodo della Open Innovation. Ha creato una community di oltre 3.000 membri tra cui fondatori di startup, sviluppatori, designer, esperti di marketing e responsabili innovazione. Secondo Napolitano, il mercato di riferimento per Peekaboo è quello di "tutti coloro che hanno un'idea e vogliono imparare a trasformarla in una startup utilizzando le tecnologie della Silicon Valley".

Oltre a essere una porta per la crescita di giovani startup, Peekaboo supporta anche le aziende nella definizione e implementazione di strategie di Open Innovation per collaborare con startup all’esterno e creare valore anche in pochi mesi. "Lo facciamo supportando le aziende nello scouting di startup e definendo programmi per il lancio e lo sviluppo di progetti innovativi all’interno pensati per generare nuovi ricavi e migliorare i processi", afferma Napolitano. Il team di esperti di Peekaboo non solo aiuta le aziende a trovare le startup giuste con cui co-creare, ma le supporta anche durante il processo di formazione delle persone sulle metodologie e gli strumenti innovativi necessari per la loro trasformazione digitale.

“Gli innovatori sono persone che sperimentano sempre nuovi modi e nuove soluzioni per realizzare la loro visione. Imparano dai propri fallimenti e perseverando contribuiscono al progresso dell'umanità”

– Paolo Napolitano, CEO e co-fondatore di Peekaboo

Obiettivo di sviluppo sostenibile numero 9: promuovere l'innovazione con Enel

A partire dal 2017 molte grandi aziende nei settori dell'energia, della farmaceutica e della distribuzione al dettaglio hanno scelto Peekaboo per entrare in contatto con l'ecosistema delle startup. In Enel, abbiamo iniziato la collaborazione con loro attraverso seminari che hanno riunito startup e dipendenti per lo sviluppo di nuovi modelli di business sostenibili. “Enel è stato fondamentale per la nostra crescita perché è stata la prima azienda a credere in noi quando non avevamo una grande struttura o un modello validato sul mercato”, afferma Napolitano.

Nel corso degli anni, Peekaboo ha collaborato con noi supportando i vari programmi di innovazione di Enel, tra cui la piattaforma di crowdsourcing openinnovability.com, gli Enel Innovation Hubs e, più recentemente, un programma di imprenditorialità aziendale chiamato Make It Happen!, che consente a migliaia di dipendenti Enel in tutto il mondo di proporre e sviluppare progetti innovativi. “Centinaia di persone hanno preso parte al programma fino a oggi, creando team con altri colleghi e realizzando progetti innovativi che hanno generato risparmi attraverso una maggiore efficienza dei processi e nuove fonti di entrate", afferma Napolitano. Il programma non solo costituisce un grande incentivo per la partecipazione dei dipendenti, ma alimenta anche i talenti e supporta la cultura aziendale formando le persone su metodologie come il Lean Startup e il Design Thinking.

Nel complesso, Peekaboo si è affermata come una piattaforma che ha un impatto positivo sulla società. L'azienda si adatta perfettamente all'approccio di Enel nei confronti della Open Innovation che incoraggia qualsiasi tipo di startup con un'idea geniale. Napolitano conclude: "Siamo giovani, ma abbiamo una visione chiara: aiutare Peekaboo a crescere e diventare una delle comunità più grandi e influenti in grado di supportare startup e aziende nella co-creazione e nello sviluppo di nuovi modelli di business sostenibili per migliorare il mondo." Attraverso questa visione collaborativa, non vediamo l'ora di aiutare Peekaboo a crescere e diffondere la Open Innovation in tutto il mondo.

Open Innovability

Prendi parte al cambiamento