L’esperienza sul campo di Crel ed Enel per costruire robot migliori

Pubblicato il lunedì, 13 agosto 2018

“Essere un innovatore significa immaginare in modo luminoso il futuro, ma rimanendo fedeli alle lezioni del passato”

– Gabriele Criscione, CEO di Crel

Secondo Gabriele Criscione, l'innovazione è la capacità di creare e anticipare il futuro. Spiega: "L'obiettivo principale del nostro business è quello di automatizzare completamente il processo di pulizia dei pannelli fotovoltaici, ridurre i costi operativi prodotti dai metodi obsoleti attualmente in uso e, soprattutto, garantire l'efficienza energetica dei pannelli fotovoltaici, riducendo notevolmente i fenomeni di impatto sporco ".

I sistemi di pulizia automatici di Crel sviluppati all'Enel Innovation Hub&Lab di Catania - Startup.enel.com

Come tutto è cominciato

Quando la nostra partnership con Crel è iniziata, nel 2015, abbiamo riconosciuto subito il loro valore. L’azienda godeva già di un’ottima reputazione e abbiamo apprezzato la competenza di una proposta come quella di creare un robot di pulizia automatizzato. "Volevamo creare un robot per la pulizia pulitore diverso dai migliori prodotti sul mercato. Oggi, dopo tre anni di collaborazione e la creazione di cinque diverse versioni del robot, possiamo dire di aver vinto la sfida, anche se l'evoluzione tecnologica ci spinge inevitabilmente e costantemente a essere i primi", spiega Gabriele Criscione.

Dall’alto della loro esperienza, Gabriele Criscione dice che “ci siamo resi conto che i robot non sono il risultato di test di laboratorio, ma sono il prodotto di un'esperienza effettiva sul campo. Qui è possibile analizzare tutte le variabili strettamente connesse alla conformazione dei siti oggetto delle diverse installazioni, ma soprattutto, le differenze ambientali e territoriali”. Oggi il sistema è operativo presso il parco fotovoltaico FV Adrano e all’Enel Innovation Hub&Lab di Catania, in Sicilia.

Dopo aver integrato con successo il sistema automatizzato a Catania, Crel ha collaborato con la divisione di Enel Green Power in Brasile e implementato la soluzione presso i maggiori impianti fotovoltaici del Paese. Salvo Salerno, Direttore Vendite di LATAM, che ha lavorato a questo progetto negli ultimi anni, è entusiasta di ciò che questa collaborazione significa per Crel: "Rappresenta una grande opportunità per sfruttare la nostra esperienza e le nostre risorse umane e intellettuali nella collaborazione con Enel, una società di cui riconosciamo la leadership indiscussa e con cui condividiamo valori e principi che rappresentano le basi del successo”.

Valori e insegnamenti che contano

Gabriele Criscione comprende la portata della sfida che Crel sta affrontando per adattarsi alla velocità con cui la tecnologia evolve. Tuttavia l'opportunità di lavorare in uno spazio che offre la disponibilità di tecnologie avanzate, con un team di supporto come quello dell'Innovation Hub&Lab di Catania, lo spinge a dire che vale la pena affrontare questa sfida. "La dedizione e la determinazione di tutte le persone che hanno collaborato con noi è stata impressionante. Nonostante molte difficoltà incontrate negli ultimi due anni, non hanno mai smesso di credere in noi e nel progetto e ci hanno sempre incoraggiato a dare il massimo: dobbiamo loro molto".

L'esperienza di Crel all'Enel Innovation Hub&Lab ci ricorda che per fare innovazione non sono importanti solo la tecnologia e le strutture, ma anche che le persone sono componenti essenziali per raggiungere il successo. I passi in avanti sono stati resi possibili da team dedicati che lavorano insieme. "Ciò che la squadra ha ricavato da questa esperienza è il continuo e costante impegno di Enel oltre alla passione senza limiti per il lavoro, gli sforzi per migliorare le proprie conoscenze e rendere possibili anche i progetti più ambiziosi". Non potremmo essere più orgogliosi di aver condiviso questa esperienza con un team così scrupoloso.

Open Innovability

Prendi parte al cambiamento