Alla scoperta della strategia Innovability® di Enel

Pubblicato il venerdì, 16 aprile 2021

Che cosa hanno in comune esoscheletri robotizzati, software per la manutenzione predittiva, un advisor che si serve dell’intelligenza artificiale e un’app per pianificare i percorsi dei veicoli elettrici? Tutte queste tecnologie sono state sviluppate da startup e rientrano in una strategia di Open Innovation che ha l’obiettivo di creare un mondo più sostenibile. Le startup stanno diventando sempre più importanti per l’economia e svolgono un ruolo fondamentale per scoprire nuove e innovative modalità per migliorare i processi tradizionali. Da leader industriale che punta alla sostenibilità, Enel, la multinazionale dell’energia, vuole promuovere il cambiamento raccogliendo i player principali e le migliori idee innovative per trasformare diversi settori in tutto il mondo.

L’innovazione è al centro delle attività di Enel. Ernesto Ciorra, Direttore Innovability® di Enel, la descrive così: “L’innovazione è lo strumento, la sostenibilità il nostro obiettivo”. L’azienda ha preparato il terreno affinché startup e PMI ridefiniscano il futuro, fornendo loro la competenza, l’accesso alla propria rete di Innovation Hub e Lab e le risorse per sviluppare soluzioni. “In Enel ci mettiamo in contatto con le migliori startup e individuiamo possibili opportunità di proof of concept”, spiega Ciorra. “Una delle cose che rendono speciale la nostra azienda è la capacità di relazionarci con le startup”. Questo metodo di collaborazione può essere riassunto in un’unica parola: Innovability®.

Open Innovation + sostenibilità = Innovability®

Open innovation e sostenibilità sono elementi chiave per la risoluzione dei problemi globali. Innovability® è il metodo brevettato che racchiude l’ideologia e i valori principali di Enel, e che si basa su questi due pilastri fondamentali. Insieme alla propria strategia Open Power, che mette in rete i migliori talenti, idee, risorse e tecnologie, Enel guida la transizione energetica.

Fabio Tentori, CEO of Enel Innovation Hubs, indica che grazie a questo metodo “tutte le soluzioni innovative che abbiamo sviluppato con le startup negli ultimi anni hanno creato grande valore per Enel”. E aggiunge che “queste soluzioni ci hanno aiutato a diventare più resilienti e a mantenere alta l’attenzione sulle esigenze dei nostri clienti”.

Con oltre 350 progetti in corso, l’azienda collabora con startup provenienti da molti settori diversi. Qui di seguito, ecco alcune delle nostre ultime partnership con startup molto promettenti.

Skelex

Skelex è una startup che produce esoscheletri per il torso destinati ai lavoratori dell’industria, allo scopo di rendere più efficaci le attività sopraelevate e migliorare la salute e la sicurezza a lungo termine. Questa tecnologia permette di creare posti di lavoro che amplificano il potenziale umano, aumentando allo stesso tempo la sicurezza dei lavoratori ovunque. Dal 2019 Enel collabora con l’azienda fondata da Gaurav Genani, per realizzare insieme una soluzione versatile, adattabile, che crei valore e che possa essere distribuita e utilizzata nei propri siti in tutto il mondo.

M2D Technologies

I robot autonomi hanno rivoluzionato il nostro modo di lavorare. M2D Technologies, fondata da Davide Marano, crea piattaforme di smart monitoring che combinano l’intelligenza artificiale e i robot autonomi per migliorare l’efficienza degli impianti rinnovabili. Enel ha un rapporto di stretta collaborazione con questa azienda, a cui ha fornito l’accesso a tutti i dati necessari e alle proprie infrastrutture per affrontare i problemi legati ai Big Data e migliorare il controllo qualità presso i propri impianti.

iGenius

iGenius si occupa di Intelligenza Artificiale (IA) per sviluppare soluzioni di intelligenza aumentata nell’analisi dei dati commerciali. Servendosi di crystal, una innovativa IA in grado di dialogare e capace di classificare le richieste commerciali in base alle informazioni indicate, Uljan Sharka, il fondatore, lavora in collaborazione con Enel per sviluppare soluzioni di IA sempre più sostenibili e meno complesse.

Make My Day

Make My Day è una startup che ha fatto il proprio ingresso nel mercato della mobilità elettrica con una soluzione integrata che si serve di un algoritmo intelligente ad albero di decisione per facilitare l’esperienza di guida di un veicolo elettrico. I fondatori Cnaan Aviv e Nisan Katz, insieme alla business line Enel X, lavorano per ottimizzare i percorsi dei veicoli elettrici, oltre a sviluppare altre soluzioni, per continuare a favorire il progresso sostenibile.

La formula per il futuro

Il Direttore Innovability® di Enel, Ernesto Ciorra, descrive così questa strategia di Enel: “L’innovazione è parte integrante del continuo processo di cambiamento che è ormai indispensabile per tutte le aziende”. E paragona Enel un po’ al corpo umano: “Le cellule muoiono e nascono ogni giorno, fa parte di un programma stabilito di morte parziale. Quando questo processo non ha più luogo, si è definitivamente morti”. E aggiunge: “Dobbiamo cambiare per sopravvivere, perché se non cambiamo, moriamo”.

In definitiva, il metodo Innovability® di Enel è stato ed è tuttora un fattore chiave per favorirne il successo e distinguerla dalle altre utility. Grazie a questo approccio rivolto all’innovazione e a una politica di collaborazione, invece che di acquisizione, Enel svolge un ruolo pionieristico nella transizione energetica, creando soluzioni che mettono al centro le esigenze delle persone.

Open Innovability®

Proponi le tue soluzioni tecnologiche attraverso la nostra piattaforma di crowdsourcing