EIC Corporate Day, Enel incontra le migliori startup europee

Pubblicato il martedì, 19 maggio 2020

Un’occasione di incontro a distanza per consentire alle migliori piccole e medie imprese (PMI) finanziate dal Consiglio europeo per l'innovazione (EIC) di presentare a Enel le proprie innovazioni in campo energetico e di avviare una collaborazione commerciale con il nostro Gruppo.

Inizialmente programmata a marzo e rinviata a causa dell'emergenza Covid-19, la seconda edizione dell'EIC Corporate Day, organizzata dal Consiglio europeo per l'innovazione in collaborazione con Enel, si è svolta in videoconferenza lo scorso 12 maggio. Trentatré PMI hanno presentato online le proprie soluzioni innovative nel campo delle energie rinnovabili, delle città intelligenti, delle infrastrutture di rete e di molti altri settori, dalla smart home alla smart industry, con la possibilità di partecipare anche a incontri aziendali online one-to-one con gli oltre 40 rappresentanti di Enel presenti per ascoltare i pitch delle aziende e individuare progetti potenzialmente interessanti per il nostro Gruppo.

“È un piacere per me accogliere tutti voi per il secondo EIC Corporate Day con Enel, la prima volta ci siamo incontrati di persona, oggi lo facciamo online con l'obiettivo di approfittare al meglio di questa giornata”, ha detto Fabio Tentori, Head of Enel Innovation Hubs, aprendo i lavori. Il nostro Gruppo è il primo operatore privato al mondo nelle energie rinnovabili e uno dei principali operatori globali nei settori dell'elettricità, del gas e dei servizi integrati. Negli ultimi anni abbiamo creato in tutto il mondo 10 hub dell'innovazione e siamo costantemente impegnati a individuare soluzioni e tecnologie innovative al di fuori della nostra azienda, in un'ottica di open innovation. “Siamo fieri della nostra curiosità per le nuove tecnologie – ha sottolineato Tentori – e per questo ci mettiamo in contatto con innovatori e startup ovunque siano, senza curarci del fatto che questo avvenga online o di persona”.

L'evento del 12 maggio ha mostrato come sia possibile continuare a fare scouting di idee innovative anche in tempi di pandemia. L'emergenza Covid-19, ha osservato Antonio Biondi, manager di Enel Innovation Hub Italy, ha accelerato il processo di digitalizzazione in atto, evidenziando quanto sia importante organizzare eventi online come l'EIC Corporate Day di quest'anno. “Abbiamo adattato lo scouting alle nuove esigenze emerse da questa situazione. Per me come per Enel partecipare all'EIC Corporate Day è una grande opportunità di metterci in contatto con le aziende più innovative d'Europa”. Delle oltre 150 startup che avevano chiesto di partecipare all'evento l’EIC ne ha selezionate 33, quelle con le tecnologie più collaudate e i business case potenzialmente più interessanti per Enel.

“Questa è un'occasione perfetta per conoscere altre startup: non vediamo l'ora di approfondire meglio le loro soluzioni” ha commentato Alessandro Barone, manager del Milan Innovation Lab of Global Infrastructure & Networks di Enel. Per Gioacchino Bellia, Head of Open Innovation and Startups of Global Power Generation di Enel, “oggi l’obiettivo era quello di individuare le soluzioni più promettenti provenienti dalle PMI al fine di accelerare il nostro percorso di transizione energetica verso una generazione sostenibile e rinnovabile al 100%. Quest'attività rientra nel nostro processo di scouting continuo di nuove soluzioni”.

Entusiaste dell’iniziativa online anche le PMI. “In questo modo si possono conoscere anche le altre aziende partecipanti e ci si può rivolgere alle persone di Enel in maniera più diretta: quando questi incontri si svolgono nella vita reale spesso non si sa chi è chi, così è decisamente più semplice”, ha detto Alicia Fuentes, CEO della spagnola Quaternium che ha presentato a Enel il proprio modello di drone ibrido. “Sono davvero lieta che l’evento non sia stato cancellato e che, grazie all’uso della tecnologia, siamo in grado di continuare a svolgere comunque il nostro lavoro”, ha detto invece Irene McAleese, Co-founder & Chief Strategy Officer della britannica SeeSense, che ha presentato il proprio modello di business circolare.

“Dovremmo avere più opportunità online come questa, i rappresentanti delle aziende sono difficili da raggiungere in questo momento, per noi eventi come questo sono un’opportunità preziosa”, ha aggiunto Manuel Noya, cofondatore e CEO di Linknovate che, dopo avere ottenuto i finanziamenti dell’EIC ha deciso di trasferire l’azienda dagli Stati Uniti alla Spagna. Un’opportunità di confronto che si è rivelata preziosa anche per noi di Enel. “Abbiamo individuato molte opportunità di business – ha concluso Biondi al termine dell’evento – dopo questa giornata ci occuperemo di implementarle in incontri one-to-one, sono certo che metteremo in cantiere diverse collaborazioni”. 

Open Innovability

Prendi parte al cambiamento