La Francia incontra le startup tech italiane

Pubblicato il mercoledì, 16 ottobre 2019

Mettere in contatto le aziende francesi che vogliono investire nel mercato hi-tech italiano con il tessuto industriale e di business del nostro Paese. Questo l'obiettivo della prima edizione di French Tech Days Italy, la due giorni organizzata da Business France che si è svolta il 15 e il 16 ottobre a Milano, nell'hub dell'innovazione Le Village di Crédit Agricole. Un'occasione per illustrare alle aziende d'Oltralpe le migliori strategie per fare business in questo settore in Italia, cogliere le opportunità che il nostro Paese presenta, collaborare con i grandi Gruppi italiani.

"L'open innovation al servizio della trasformazione digitale delle imprese" è stato il tema al centro dei lavori che hanno coinvolto startup, manager di grandi aziende, investitori. Tra gli appuntamenti più attesi, la tavola rotonda “Open Innovation & trasformazione digitale: l’esperienza di alcuni gruppi italiani”, con la partecipazione di Layla Pavone, Consigliere e Chief Innovation Marketing e Communication Officer di Digital Magics, in veste di moderatore, di Antonio Biondi, Manager di Enel Innovation Hub Italy, Roberto Loro, CTO di Dedagroup, Alessandro Perrino, Business Innovation Senior Manager di Fastweb, Alessandro Capuzzello, Responsabile Direzione Governance, Innovation and Security di Mediaset e Gabriella Scapicchio, Sindaca di Le Village - Crédit Agricole.

“In questi tre anni attraverso la nostra rete di Innovation Hub nel mondo abbiamo fatto scouting di 1500 startup, collaborando con più di 240 e facendo scale up con più di 50” ha spiegato Biondi illustrando la nostra strategia di Open Innovation. Un approccio che si basa sulla massima apertura all’esterno, anche attraverso una rete globale di Enel Innovation Hubs, nata per intercettare le startup ad alto potenziale tecnologico e trasformare le idee in soluzioni di business. Attraverso questo modello, ha spiegato Biondi, aiutiamo le startup a sviluppare e realizzare le loro soluzioni innovative senza tuttavia entrare nel capitale delle società. Enel opera come partner industriale, offrendo le competenze del Gruppo attraverso l’accesso a laboratori e impianti, una rete di esperti, i propri clienti e dati. Enel finanzia i test e i co-sviluppi e mette anche a disposizione delle startup la propria rete di contatti con i principali investitori, acceleratori, incubatori e finanziatori nel mondo. Ultimata la fase di test, le soluzioni e i nuovi modelli di business sono scalati a livello internazionale facendo leva sui clienti, le reti e gli impianti del Gruppo nel mondo.

L'appuntamento di Milano fa parte di French Tech, l’iniziativa del governo francese a sostegno dello sviluppo di startup tecnologiche nel mondo con il coinvolgimento di investitori, policy maker e community builder, che può contare su un network globale di oltre 100 French Tech Communities e di 21 Hub dell'innovazione, tra cui quello di Milano.

Open Innovability

Prendi parte al cambiamento