Imparare dalle startup con l’Open Innovation Program

Pubblicato il mercoledì, 20 febbraio 2019

Aprirsi, cambiare mentalità e approccio al lavoro, con l’obiettivo di pensare in modo innovativo, immaginando prodotti e servizi capaci di massimizzare i vantaggi offerti dalle nuove tecnologie e di offrirli ai nostri clienti sotto forma di soluzioni semplici.

Questo l’obiettivo con cui 40 giovani della divisione Enel Mercato Italia hanno affrontato il percorso di formazione Open Innovation Program, realizzato dalla nostra azienda in collaborazione con LVenture Group, tra i più rilevanti acceleratori di startup in Italia.

A partire dal 21 dicembre scorso, le 40 giovani leve di Enel Mercato Italia, suddivisi in otto gruppi di lavoro e affiancati da giovani startupper, hanno avuto la possibilità di apprendere e sperimentare le metodologie di accelerazione utilizzate proprio dalle giovani imprese. In particolare, le nostre persone sono state chiamate a mettersi alla prova su una “challenge” (ovvero la ricerca e definizione di una soluzione o servizio innovativo legato all’implementazione di una nuova tecnologia) proposta dai manager della divisione Mercato Italia. Focus della sfida il Contatore 2G e le tecnologie di Intelligenza Artificiale come punto di partenza per poter lanciare nuove offerte e servizi dedicati ai clienti Enel in Italia.

Un percorso nel quale i nostri 40 giovani sono stati guidati dal team di esperti del LUISS Enlabs di LVentureGroup e che si è concluso il 13 febbraio scorso con la presentazione dei “pitch”: un intervento di 5 minuti, in cui ognuno degli otto team ha presentato il proprio progetto d’impresa o idea innovativa di business.

L’Open Innovation Program, ha spiegato Ernesto Ciorra, direttore Innovability di Enel, intervenendo al workshop conclusivo, si è posto tre obiettivi principali: offrire alle nostre persone un percorso che gli permettesse di divertirsi lavorando; fornire loro un set di competenze per incoraggiarle a pensare in modo diverso; lavorare a ipotesi e progetti innovativi, facendo tesoro di raccomandazioni e del feedback degli esperti di LVenture.

Gli otto “pitch” sono stati seguiti, oltre che dal direttore Ciorra, dal direttore di Enel Italia Carlo Tamburi, da Nicola Lanzetta, responsabile Mercato Italia di Enel, da Marco Barra Caracciolo, Responsabile ICT Italia di Enel, Marco Frattini, Head of Marketing & Supply di Mercato Italia, e da Fabio Ficca, Responsabile HR Business Partner Mercato Italia.

La giornata finale si è conclusa con la selezione dei tre team che hanno meglio interpretato il percorso di formazione e proposto, nei rispettivi pitch, le idee e i servizi più interessanti rispetto alla challenge.

Open Innovability

Prendi parte al cambiamento