Enel Innovation Hub&Lab Catania riflettori su startup e rinnovabili

Pubblicato il martedì, 3 luglio 2018

Nell'ultimo decennio, il mercato dell'energia solare è cresciuto costantemente in Europa e nel mondo. Un recente rapporto delle Nazioni Unite (ONU) mostra come, tra i diversi settori di produzione di energia, il solare è quello che ha registrato l’incremento più alto. Nel solo 2017 sono stati generati 98 gigawatt (GW) in più, inoltre gli investimenti in fotovoltaico e solare sono aumentati del 18% rispetto all'anno precedente, l’incremento più alto rispetto a tutte le altre tecnologie di produzione di energia.

Secondo Antonino Biondi, direttore manager dell'Enel Innovation Hub & Lab di Catania, la crescita dell'energia solare va attribuita a due importanti cambiamenti nel panorama delle utility: "Da un lato, un forte sviluppo di tecnologie avanzate nei moduli fotovoltaici con maggiori rendimenti energetici; dall'altro, la digitalizzazione dei processi di costruzione e manutenzione. Secondo Biondi, la trasformazione digitale “implica l'utilizzo di algoritmi che permettono di automatizzare le operazioni eseguite con robot, droni e veicoli autonomi. In particolare, il supporto di robot e droni è stato molto utile nella costruzione, manutenzione, ispezione e pulizia di centrali elettriche rinnovabili per ridurre tempi e costi operativi ".

Il panorama energetico globale continua a evolversi rapidamente. Per questo le aziende devono guardare al futuro per individuare nuove idee e tecnologie in grado di promuovere e migliorare l’utilizzo di energie rinnovabili. A questo è dedicata una delle principali Business Line del Gruppo Enel, che è ben consapevole dell’immenso potenziale del settore.

 

10 minuti sotto i riflettori

Con l’obiettivo di promuovere l'energia solare e le rinnovabili, il nostro Gruppo ha avviato una collaborazione con l’Executive Agency for Small and Medium-sized Enterprises (EASME, l’Agenzia europea per le piccole e medie imprese) ospitando, il 25 e 26 giugno, un Pitch Day all'Enel Innovation Hub&Lab di Catania: un’occasione per 18 startup europee specializzate nello sviluppo di tecnologie nel settore delle rinnovabili per presentare le loro soluzioni e avere la possibilità di collaborare e accedere al nostro ecosistema di innovazione. 

L’evento è iniziato con un tour all’interno del nostro Hub e dei suoi laboratori, che si è svolto il 25 giugno, mentre il giorno successivo è stato dedicato ai “Pitch”: brevi sessioni di presentazione nel corso delle quali ogni startup ha avuto a disposizione 10 minuti per presentare la propria azienda e la tecnologia sviluppata, approfondire temi e rispondere a domande.

Le startup selezionate per questo evento sono state individuate da Enel sulla base di un elenco di 90 picole aziende che hanno ricevuto finanziamenti attraerso gli strumenti messi a disposizione dal programma Horizon 2020 attraverso lo SME Instrument. Si tratta dello strumento sviluppato dalla Commissione Europea per sostenere l'innovazione creata da piccole e medie imprese che mostrano un potenziale di crescita significativo. “Ogni candidato SME passa attraverso una rigorosa procedura di valutazione e selezione: tra gli oltre 50.000 candidati, solo meno del 6% si sono pre-qualificati". Enel ha poi individuato dall’elenco le 18 startup da incontrare in occasione del Pitch Day.

Le startup scelte sono tutte focalizzate su tecnologie legate alle energie rinnovabili (solare, marina, eolica e storage) e/o alla distribuzione di energia, con l’offerta di una vasta gamma di soluzioni innovative sia per uso individuale sia per quello industriale. Ecco alcuni esempi:

●     tecnologie innovative di smart home per ridurre i costi energetici senza sacrificare il comfort;

●     un motore innovativo con la capacità di convertire  il calore direttamente in potenza meccanica nei veicoli;

●     un purificatore d'aria naturale per ambienti indoor

 

Un ecosistema strategico

Presso l'Enel Innovation Hub & Lab di Catania, le PMI e le startup hanno trovato un ecosistema di supporto ideale per sviluppare e far crescere le proprie idee. Nel corso dell’evento, Biondi ha spiegato che le startup avrebbero potuto contare "sulle competenze di tecnici altamente specializzati e l'accesso a laboratori e apparecchiature appositamente progettati per testare tecnologie innovative nel campo delle energie rinnovabili, come sistemi solari, termici e fotovoltaici, microreti, stoccaggio ed energia eolica”.  L’Hub&Lab di Catania permette inoltre a PMI e startup l'accesso alla rete globale di Hub e partner di Enel, una rete di connessioni che permette di "promuovere collaborazioni strategiche per sviluppare ulteriormente il business di queste aziende", ha aggiunto Biondi.

L’evento promosso in collaborazione con EASME rappresenta un precedente per l’attività e il ruolo degli Enel Innovation Hubs e puntiamo ad estenderlo al nostro network globale di Hub. Dall’iniziativa di Catania, il Gruppo Enel punta a definire partnership con startup per sviluppare soluzioni innovative. Il futuro delle energie rinnovabili è pronto per essere scritto.

Open Innovability

Prendi parte al cambiamento