Il programma FIWARE: un'opportunità unica per le startup tecnologiche

Published on lunedì, 23 maggio 2016

Sono tanti gli obiettivi, in tema di innovazione tecnologica, che l’Unione Europea si è prefissata di raggiungere entro il 2020: dallo sviluppo di nuove tecnologie che sfruttino risorse come il cloud, i big data e gli open data alla diffusione dell’Internet of Things in un numero crescente di settori, specialmente quelli in grado di portare le nostre città in un futuro sempre più smart.

Esempio portante di questi obiettivi è la piattaforma FIWARE (acronimo di Future Internet Ware), un programma sostenuto dalla Commissione Europea con un finanziamento complessivo di 400 milioni di Euro e finalizzato a incentivare lo sviluppo di nuove applicazioni intelligenti in vari settori verticali: dalle smart city alla salute “tecnologica” (la cosiddetta e-health), dai trasporti all’energia, dall’agroalimentare ai media. In che modo? La piattaforma mette a disposizione un set di API (Application Programming Interfaces), rigorosamente pubbliche e royalty-free, con le quali poter sviluppare più facilmente applicazioni smart adatte a tutti i settori di riferimento. L’idea è quella di incentivare giovani startup e PMI a sviluppare app rimanendo competitivi sul mercato. La libreria di componenti offerta da FIWARE abbraccia diversi settori (come ad esempio il cloud, le tecnologie che fanno riferimento all’Internet of Things, le interfacce avanzate come 3D e realtà aumentata, ma non solo), fornendo quindi una serie di strumenti indispensabili per la creazione di nuove app sempre più avanzate, in grado di fare la differenza nello sviluppo delle smart cities.

Il supporto alle startup è un obiettivo costante all’interno del programma, e ne è dimostrazione FIWARE Rome Networking, evento che si è tenuto a Roma lo scorso 19 aprile,  organizzato da Enel Innovation in cooperazione con i partner del progetto INCENSe. La manifestazione ha permesso a startup e imprenditori di incontrarsi e confrontarsi, scoprendo – grazie a momenti di vero mentoring – tutti i vantaggi del programma FIWARE. Al centro dell’evento anche il rapporto tra comunicazione, progetti innovativi e imprenditorialità: è stata Isabella Panizza, Head of Global Digital Communications di Enel, a sottolineare l’importanza di questa stretta relazione. «Un’impresa, attraverso la comunicazione, deve far innamorare gli altri della propria idea, al fine di riuscire a creare un team che trasmetta la passione di un progetto all’esterno» – ha dichiarato. «Comunicare bene il proprio progetto è il modo migliore per attirare gli investimenti. È il passaggio che precede la fase in cui il prodotto vende e attira clienti».

Open Innovability

Prendi parte al cambiamento