Il futuro verde della Cina

Published on martedì, 5 aprile 2016

Negli ultimi mesi la Cina è stata la protagonista di grandi sviluppi e trasformazioni nell’ambito delle politiche sul cambiamento climatico e sulla produzione di energia da fonti pulite.

Dall’accordo con gli Stati Uniti sul Clima, in cui Pechino si è impegnata a rispettare un programma nazionale che metta un limite e un prezzo alle emissioni di gas serra, all’avvio – per il 2017 – di un meccanismo di “cap and trade”, fino all’annuncio di una pianificazione economica più verde per i prossimi cinque anni, sembra che una vera e propria trasformazione sia in atto nel colosso asiatico. Le basi per un nuovo modello di sviluppo economico quindi ci sono, e oltre a limitare il consumo di energia – a beneficio di tutto il Pianeta – potrebbero fornire opportunità concrete per gli imprenditori cleantech.

A cogliere questa opportunità ha pensato Seeder, azienda nata con lo scopo di affrontare il problema dell’efficienza energetica negli edifici. Seeder è un marketplaceonline che mette in contatto costruttori, progettisti, sviluppatori, manager e proprietari degli edifici – soprattutto commerciali – per aiutarli ad attuare concrete soluzioni che portino a una riduzione dei consumi energetici.

Partire dal cambiamento degli edifici permette di intervenire sulla causa del consumo del 47% dell’energia prodotta in tutto il mondo. Di questa percentuale, più della metà viene consumata da edifici di natura commerciale, ed è per questo che renderli più efficienti permetterebbe di ridurre in modo significativo l’inquinamento globale. Seeder è una piccola azienda con sede a Shanghai ed è composta da un team di imprenditori, esperti di costruzioni green e promotori del cambiamento.

Alex Shoer, CEO dell’azienda, ha creato questa piattaforma per far sì che intervenire su edifici già esistenti o costruirne di nuovi seguendo una “filosofia” green sia più facile. Attraverso Seeder infatti basta una semplice ricerca per trovare costruttori o progettisti in grado di rispondere a queste esigenze, con tanto di portfolio e informazioni utili. Il sito fornisce anche dati interessanti sulla convenienza di un edificio a basso consumo e casi studio da cui prendere spunto per un futuro più verde.

Open Innovability

Prendi parte al cambiamento