Evreka: l'invenzione che ottimizza la gestione dei rifiuti

Published on giovedì, 3 marzo 2016

Cassonetti fin troppo pieni, camion costretti a compiere lo stesso itinerario in giorni e orari prestabiliti senza un’adeguata ottimizzazione: la gestione dei rifiuti è un campo in cui sembra che non si sia ancora investito abbastanza in termini di innovazione tecnologica. Il risultato è un consistente spreco di tempo e denaro facilmente evitabile. Ogni giorno, infatti, vediamo i camion per la raccolta dei rifiuti percorrere le strade delle città indipendentemente dalla necessità del proprio intervento: il controllo dei cassonetti è manuale, così nel caso in cui si rivelino vuoti, la sosta degli addetti sarà stata vana. Ottimizzare questo processo, al contrario, porterebbe al risparmio non solo di denaro e di tempo, ma anche di emissioni: quelle del camion, naturalmente. 

Una soluzione in grado di risolvere il problema innovando finalmente questo settore l’ha trovata Evreka, azienda basata in Turchia e selezionata di recente per far parte del programma di accelerazione INCENSe, coordinato da Enel e dedicato allo sviluppo di progetti nell’ambito delle tecnologie green. Alla base dell’invenzione di Evreka c’è un uso sapiente della tecnologia M2M, che permette la comunicazione o lo scambio di dati tra due macchine senza l’intervento umano. Grazie a dei sensori wireless, infatti, Evreka Smart Waste Collection System – questo il nome del progetto – riesce a misurare il livello di riempimento dei contenitori della spazzatura e inviare i dati a chi gestisce la raccolta. Da un lato questo scambio permette di analizzare i dati raccolti e riuscire a fare delle previsioni sul tempo che impiegherà un punto di raccolta a riempirsi, organizzando così in modo funzionale gli itinerari dei camion; dall’altro i dispositivi di navigazione a bordo dei veicoli potranno ricevere le stesse informazioni in tempo reale per interventi straordinari o per riorganizzare il proprio percorso. Un processo virtuoso che può portare al risparmio di energia e di tempo, diminuendo le emissioni di CO2 e abbattendo i costi della raccolta dei rifiuti fino al 55%.

Open Innovability

Prendi parte al cambiamento