La tecnologia al servizio delle rinnovabili

Published on mercoledì, 24 febbraio 2016

Lo sviluppo e la diffusione delle energie rinnovabili – sempre più necessarie per un futuro davvero sostenibile e carbon-free – passa anche attraverso nuovi strumenti che ne permettano l’integrazione in modo semplice nella rete elettrica. Sistemi di predizione, in grado di sfruttare le previsioni meteorologiche per elaborare stime della quantità di energia producibile dagli impianti eolici o solari, sono già una realtà e un utile strumento per il futuro delle rinnovabili. In questo panorama si stanno già muovendo due giovani startup, entrambe spagnole, ora parte del programma INCENSe, il programma di accelerazione coordinato dal gruppo Enel.

Nnergix fa della corretta predicibilità della produzione di energia il suo obiettivo. Rivolge il suo lavoro agli energy trader, agli operatori delle reti elettriche ma anche a chi è autonomo dal punto di vista energetico grazie al rinnovabile. Per far sì che possano integrare l’energia pulita nella rete elettrica in modo efficace, offrono soluzioni personalizzate che sfruttano i dati dei satelliti meteorologici, big data e intelligenza artificiale. Offrono inoltre monitoraggi specifici pensati per seguire l’integrazione della produzione degli impianti “distribuiti” con il mainstream dell’energia dispacciata nella rete elettrica. Il software cloud-based progettato da Nnergix permette di vedere rapidamente la disponibilità a breve termine di energia solare e eolica, rivelandosi un utile strumento per la gestione della fornitura elettrica. 
Il team di Nnergix è composto da 7 esperti, con anni di studio e lavoro alle spalle nel mondo dell’energia, del mercato elettrico e della meteorologia. 

In un ambito simile si muove l’altra startup selezionata da INCENSe, Itestit. Itestit Smartive sviluppa piattaforme smart in grado di migliorare l’efficienza del mercato energetico, con un focus sull’energia eolica. Il suo lavoro è focalizzato nello sviluppo di sistemi di diagnosi a basso costo basati sul cloud computing, sull’uso di dispositivi intelligenti come smartphone e tablet e sull’elaborazione in tempo reale dei dati. Permette l’accesso alle piattaforme IT per la supervisione e il monitoraggio – ma anche la diagnosi – delle turbine eoliche. Lo scopo è quello di rendere le piattaforme intuitive e di facile utilizzo, non solo per migliorare il funzionamento delle turbine, ma anche per poter facilmente pianificare operazioni di manutenzione e ottenere informazioni in tempo reale sulle macchine e le loro componenti.
Il team di Itestit è composto da dieci professionisti che uniscono in modo dinamico competenze tecniche e attenzione per il design, fondamentale nelle loro piattaforme.
Entrambe le startup svilupperanno con INCENSe le proprie idee, contribuendo in modo prezioso alla diffusione e allo sviluppo dell’utilizzo di preziose energie rinnovabili.

Open Innovability

Prendi parte al cambiamento