Guida ai social media per startup: sfruttare il passaparola

Published on mercoledì, 8 settembre 2021

Bill Gates una volta disse: "Se la tua azienda non è su Internet, la tua azienda è fallita". Sembra che ogni giorno qualcun altro dica che non è mai stato così importante essere online, ma perché? A gennaio 2021, Statista ha riportato che sono 4,66 miliardi gli utenti Internet attivi, e che di questi, 4,2 miliardi sono utenti attivi di social media. È un numero da tenere a mente. Immagina le possibilità. Come startup in crescita, se raggiungessi solo lo 0,5% di questa popolazione, faresti conoscere la tua azienda a oltre 21 milioni di persone.

I social media possono intimidire un po’, ma sono di certo un’occasione da non perdere, perché ormai sono fondamentali per costruire la presenza online del marchio e la reputazione digitale. I social media non solo consentono un aumento della brand awareness, ma stimolano il cosiddetto social commerce e aiutano a creare esperienze che permettono alle persone di operare in un contesto ibrido: conoscere il brand, fare acquisti e allo stesso tempo interagire con il brand a livello personale.

Secondo il rapporto HubSpot del 2021, la generazione di traffico e lead rilevanti sono le principali sfide di marketing per un'azienda. Le startup sono naturalmente in continuo cambiamento. Tuttavia, in genere hanno risorse limitate, in termini di denaro e dipendenti. Per generare lead e rimanere in vista, devono suscitare interesse e interagire con la loro comunità target. Per avere una vera strategia social non basta creare e mantenere una pagina web. Se le startup vogliono rimanere rilevanti e generare relazioni a lungo termine, devono impegnarsi e riconoscere il potenziale di queste piattaforme. Analizziamo alcune buone pratiche per costruire una social media strategy per la tua startup.

 

1 – Una strategia ottimizzata grazie alla ricerca

Qualsiasi esperto di marketing ti dirà che, quando lanci per la prima volta una social media strategy, le cose più importanti sono identificare obiettivo che sia in linea con la tua strategia di business e capire chi è il tuo pubblico. Quando identifichi chiaramente il pubblico di destinazione, diventa più facile catturarne l'attenzione perché le sue esigenze e i suoi obiettivi sono in primo piano. Questo può essere un compito difficile per le startup che stanno muovendo primi passi, ma è necessario per ottimizzare la tua presenza sui social media.

Stabilisci con chi comunicherà la tua startup: il passo successivo sarà comprendere a fondo quali sono i comportamenti sui social media del tuo pubblico di destinazione. Alcune metriche chiave da tenere in considerazione sono:

  • Dove si trova il tuo mercato di riferimento?
  • Quali sono i comportamenti online dei tuoi interlocutori (blog, lettori di riviste, ecc.)?
  • Da quanto tempo sono online?
  • Quali piattaforme di social media utilizzano?

Dopo aver risposto in dettaglio a queste domande, scegli 1-2 piattaforme che meglio si adattano alle esigenze del tuo target e impara a usarle al meglio.

 

2– Crea una content strategy

Hai scelto la tua piattaforma: Facebook, Instagram, Twitter, LinkedIn, Pinterest o una delle più nuove e trendy, come Tik Tok o Twitch. Ora è il momento di decidere che cosa postare. Se si parla di social media, il contenuto è al primo posto, ma al secondo viene il contesto. Non basta postare con costanza, è fondamentale generare contenuti che abbiano valore per i tuoi viewer.

Qual è la mission della tua startup? Cosa vuoi insegnare ai tuoi clienti? In che modo il tuo prodotto/servizio risponde alle loro esigenze? Queste sono tutte domande a cui i tuoi contenuti dovrebbero rispondere nei tuoi post. All'inizio, scegli 3-4 argomenti e attieniti ad essi, pur consentendoti la libertà di pubblicare in occasioni particolari come la Giornata della Terra.

Un content plan ben delineato consentirà alla tua startup di raggiungere i propri obiettivi sui social media e rimanere presente nella mente dei tuoi follower. Per garantire il successo della tua strategia, fissa obiettivi settimanali e mensili come acquisire 50 nuovi follower, aumentare la tua copertura del 2% o comunicare con 20 potenziali clienti.

3– Sfrutta la piattaforma

Non dimenticare che lo scopo dei social media è essere social. Per generare lead, le startup devono interloquire con quei lead e stabilire un rapporto. Relazionandoti con i contenuti di altre persone tramite commenti o interazioni di valore, puoi creare relazioni fruttuose con i tuoi clienti e costruire una community di fan per il tuo marchio.

Quando si utilizzano i social media, è anche fondamentale sfruttare tutte le diverse funzionalità offerte da ciascuna piattaforma. Ciò porterà la tua pagina più in alto nel "sacro algoritmo" e consentirà alla tua startup di ottenere un numero maggiore di visualizzazioni e quindi aumentare le possibilità di conversione. Carica storie, vai in diretta, usa gif, crea sondaggi per gli utenti, crea reel e, soprattutto, divertiti, mentre interagisci con il tuo pubblico e gli insegni qualcosa.

 

4– Ottieni più informazioni

Avere una presenza omni-channel consente ai marchi di raggiungere i consumatori in ogni momento dell'esperienza di acquisto, online e offline, per fornire un'esperienza pertinente su tutti i canali e, in definitiva, consentire la conversione desiderata. Sebbene piattaforme come LinkedIn possano spesso fornirti un numero di telefono o un indirizzo e-mail di determinate persone, questo non è sempre l'approccio giusto. Metti in atto una strategia social intelligente, in modo da imparare tanto sui tuoi follower quanto loro sul tuo marchio.

L’autore e keynote speaker Jay Baer spiega che “le e-mail e i social media possono giocare un ruolo importante nella conversazione tra azienda e consumatore. Sono allineati a livello strategico, operativo e tattico - e se non lo sono, dovrebbero esserlo”. Assicurati di includere sempre un metodo di contatto nelle tue piattaforme social e utilizza le tue newsletter o qualsiasi altro materiale del marchio per convincere più persone a seguire i tuoi canali social.

 

5- Abbraccia l’evoluzione e l’automazione

I social media richiedono tempo: per costruirli, mantenerli e padroneggiarli. Ma questo non significa che non ci siano modi per automatizzare il tuo lavoro. Gli strumenti di automazione del marketing possono aiutarti a pianificare i post e analizzare l'impatto della tua strategia in dashboard facili da usare e senza interruzioni. Tra le piattaforme più note a cui puoi affidarti ci sono:

 

Il futuro è social

L'era digitale ci unisce in più modi di quanto credevamo possibile e i social media ci consentono di raggiungere più angoli del mondo con un semplice scroll del mouse. Noi di Enel sappiamo quanto è importante digitalizzare le soluzioni e garantire che la tua startup abbia sempre la massima consapevolezza degli stakeholder più rilevanti. Ecco perché la nostra rete di hub e linee di business internazionali è costantemente alla ricerca di nuove soluzioni che possano trasformare il business tradizionale in un business più efficiente e sostenibile. La tua startup è pronta a migliorare il suo viaggio digitale?

 

Open Innovability®

Proponi le tue soluzioni tecnologiche attraverso la nostra piattaforma di crowdsourcing