INCENSe

INCENSe è un incubatore d’impresa realizzato da un consorzio coordinato dal gruppo Enel e cofinanziato dall’Unione europea.

Acronimo di “INternet Cleantech ENablers Spark”, INCENSe ha l’obiettivo di promuovere innovazione e occupazione nel settore energetico, sviluppando prodotti e servizi per il mercato in grado di rendere più smart, efficiente e affidabile l’utilizzo dell’energia.

Il progetto di INCENSe, cofinanziato dalla Commissione europea tramite il programma FIWARE, è nato grazie a Enel ed Endesa (controllata del Gruppo), insieme all’incubatore danese di startup energetiche Accelerace e FundingBox, prima e più importante piattaforma pubblica per nuove imprese e ricercatori.

Si inserisce in una lunga serie di iniziative che il Gruppo Enel ha promosso negli ultimi anni per lo sviluppo di startup, la formazione d’eccellenza delle nuove generazioni e il sostegno a idee innovative nel settore dell’energia.

Le startup finanziate riceveranno un contributo a fondo perduto (fino a 150mila euro), senza obbligo di partecipazione nel capitale sociale, e potranno contare sul supporto da parte delle aziende partner di INCENSe. Ogni impresa selezionata potrà avere:

  • un programma di incubazione di 6 mesi;
  • sezioni di training con esperti del settore;
  • appositi workshop su programmi di finanziamento europei;
  • accesso ai progetti specifici in Spagna (Smart City a Malaga), Danimarca (Next Step City Living Lab in Esbjerg) e Italia;
  • partecipazione a incontri di presentazione dei progetti con investitori specializzati, come fondi di investimento e Business Angels.

Alla fine del programma, Enel potrà decidere di investire nella vostra impresa, diventare un partner per distribuire i vostri prodotti e servizi, o diventare un vostro cliente. Vi aiuteremo, inoltre, ad attrarre ulteriori possibili investitori.

 

“Siamo alla ricerca di imprenditori che desiderino veramente trasformare i loro sogni in storie imprenditoriali di successo, che si impegnino per determinare cambiamenti rilevanti nello status quo del nostro settore, migliorando anche la qualità della vita delle persone e la nostra società. Per Enel innovare vuol dire creare un mondo migliore, a cui tutti noi vorremmo appartenere”

Ernesto Ciorra

responsabile Innovazione e Sostenibilità di Enel

 

Cosa stiamo cercando?

Con l’Internet Cleantech ENablers Spark, vogliamo rivolgerci a PMI e startup che intendono sviluppare tecnologie internet-based negli ambiti di efficienza energetica, domotica, energie rinnovabili, smart grid, accumulo di energia, soluzioni avanzate per la diagnostica e l’automazione, mobilità elettrica, sicurezza informatica e digitalizzazione attraverso l’ICT.

Vogliamo aiutare lo sviluppo di startup con progetti dedicati alle cleantech e connessi all’utilizzo di tecnologie FIWARE, volte a dar vita ad applicazioni innovative per le città intelligenti, l’Internet of Things e i servizi ai cittadini.

Alla prima call to action, lanciata a ottobre 2014 e conclusasi nel gennaio 2015, hanno partecipato oltre 230 startup provenienti da 31 Paesi.

Ad aprile sono state individuate le 14 aziende vincitrici di questa prima fase: Exploded View S.L. (Spagna), Vatia Energia S.L. (Spagna), Nozomi Networks (Svizzera), ReMoni (Danimarca), ZENUP srl (Italia), Hevo Power (Olanda), Sensewaves S.A.S. (Francia), GreenApes (Italia), Geratriz, Lda (Portogallo), nJoin (Israele), CloudGrid (Danimarca), Applied Research to Technologies srl (Italia), Snapback (Italia), e TERA srl (Italia).

La seconda call to action è stata lanciata a giugno 2015 e conclusa il 30 settembre dello stesso anno. Presto saranno rese note le startup vincitrici.

 

Come partecipare?

In questo momento non ci sono call attive per il progetto: la seconda call to action si è chiusa a settembre 2015.